Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 
A seguito della segnalazione in merito alla difficoltà di approvvigionamento di clobetasolo in unguento o crema,  comunichiamo che presso il laboratorio della Farmacia Tolstoi è disponibile il principio attivo Clobetasolo propionato da utilizzare per l’allestimento di un preparato galenico ad uso topico.
La proposta del Laboratorio della Farmacia Tolstoi prevede per la formulazione del galenico di incorporare Clobetasolo propionato in Versatile™ Rich, innovativo veicolo in crema della linea Fagron Advanced Derma, ricco in fase olio vegetale e privo di sostanze che possono provocare fenomeni di sensibilizzazione cutanea. 
Clobetasolo propionato in Versatile™ Rich:
· Clobetasolo propionato ………………………….0,05%
· Olio di mandorle oppure Vitamina E acetato ….q.b.
· Versatile™ Rich……………………………………...q.b. a 100 g
Modus operandi:
1. Trasferire il clobetasolo nel mortaio.
2. Triturare finemente la polvere ed umettare con la minima quantità di olio di mandorle dolci oppure vitamina E acetato liquida fino a formare una pasta omogena. 
3. Aggiungere Versatile™ Rich con il metodo delle diluizioni geometriche ed agitare dopo ogni aggiunta. 
Nota: la preparazione di Clobetasolo in crema può essere allestita come multiplo, in base alla monografia della British Pharmacopoeia 2010: “Clobetasol cream”, e va dispensata dietro presentazione di ricetta ripetibile in quanto il clobetasolo propionato è una sostanza dopante categoria S9. 

CLOBETASOLO è indicato nel trattamento di tutte le patologie cutanee sensibili ai corticosteroidi, e generalmente resistenti ad altre terapie.
Meccanismo d'azione CLOBESOL 

CLOBESOL  è un farmaco particolarmente attivo nei confronti delle patologie infiammatorie cutanee grazie alla presenza del Clobetasolo, corticosteroide di sintesi dotato di attività terapeutica decisamente più intensa rispetto quella di altri corticosteroidi come il Betametasone.
Oltre alla classica attività antinfiammatoria, espletata attraverso l'inibizione della cascata flogistica ed alla riduzione della sintesi di mediatori infiammatori, il Clobetasolo si è rivelato efficace anche nel ridurre la concentrazione locale di mastcellule, nel contrastare la classica vasodilatazione che si osserva durante gli eventi allergici ed infiammatori e nel garantire così una pronta remissione della sintomatologia.
Le suddette proprietà terapeutiche sono ulteriormente sostenute dalle buone proprietà farmacocinetiche che consentono di limitare sensibilmente l'assorbimento sistemico percutaneo del principio attivo applicato topicamente, riducendo così il rischio di potenziali effetti collaterali clinicamente rilevanti.
Studi svolti ed efficacia clinica

IL CLOBETASOLO NEL TRATTAMENTO DELLA VITILIGINE 

Studio che dimostra la capacità di una schiuma cutanea a base di Clobetasolo di migliorare sensibilmente le manifestazioni sintomatologiche presenti in corso di vitiligine.

TOSSICITA' DA CLOBETASOLO

Case report che denuncia la comparsa di disordini neuropsichiatrici successivi all'errato utilizzo di Clobetasolo proprionato, sottolineando così la pericolosità di farmaci apparentemente innocui.

SCHEMI TERAPEUTICI A CONFRONTO
Studio che ribadisce l'utilità della monosomministrazione giornaliera di Clobetasolo nel trattamento topico della psoriasi, evidenziando la scarsa efficacia di altri schemi terapeutici come quello a giorni alterni.
Modalità d'uso e posologia
CLOBESOL ® 
Crema ed unguento al 0,05% di Clobetasolo propionato.
Sempre secondo indicazione medica si consiglia generalmente l'applicazione dell'opportuna quantità di medicinale direttamente sulla regione interessata dalla lesione per 1-2 volte al giorno fino alla parziale remissione della sintomatologia.
La terapia può essere prolungata, sempre secondo giudizio medico, riducendo le dosi utilizzate.
Solitamente CLOBESOL ® unguento è maggiormente indicato nel trattamento delle lesioni ipercheratosiche mentre CLOBESOL ® in crema è indicato nel trattamento di tutte le lesioni indifferentemente localizzate.
Avvertenze CLOBESOL ® Clobetasolo

Il consulto medico rappresenta una tappa obbligata e necessaria nel trattamento con CLOBESOL ® al fine di valutare l'appropriatezza prescrittiva e limitare così l'incidenza di potenziali effetti collaterali.
Il paziente tuttavia deve svolgere un ruolo attivo nel trattamento avendo cura di :
evitare il contatto del farmaco con occhi e mucose;
evitare l'utilizzo del bendaggio occlusivo;
evitare l'applicazione del medicinale su aree cutanee ampie e gravemente lesionate;
evitare l'uso del farmaco prolungato nel tempo;
detergere accuratamente le mani dopo ogni applicazione;
evitare l'esposizione diretta alle radiazioni ultraviolette.
Le suddette avvertenze insieme alle precauzioni da utilizzare per pazienti epatopatici e nefropatici consentono di limitare le reazioni avverse associate alla terapia topica con corticosteroidi, sostenendo l'efficacia della terapia stessa.

GRAVIDANZA ED ALLATTAMENTO
L'assenza di studi in grado di caratterizzare a meglio il profilo di sicurezza del Clobetasolo topico per la salute del feto e del lattante e la presenza di evidenze che sottolineano la tossicità dei corticosteroidi sistemici per il nascituro, estendono inevitabilmente le suddette controindicazioni all'uso di CLOBESOL ® anche alla gravidanza ed al successivo periodo di allattamento al seno.
Interazioni

Il basso assorbimento sistemico del principio attivo che segue all'uso topico di CLOBESOL ® consente di limitare sensibilmente il rischio di interazioni farmacologiche clinicamente rilevanti.
Tuttavia sarebbe opportuno considerare la capacità degli inibitori del sistema citocromiale di aumentare l'emivita del farmaco.
Controindicazioni CLOBESOL ® Clobetasolo

L'uso di CLOBESOL ® è controindicato nei pazienti ipersensibili al principio attivo o ad uno dei suoi eccipienti, nei pazienti con età inferiore ad 1 anno e nei pazienti affetti da gravi infezioni batteriche e virali come processi tubercolari, luetici e virali, acne rosacea, dermatite periorale, prurito perianale e genitale ed ulcere cutanee.
Effetti indesiderati - Effetti collaterali

La terapia con CLOBESOL ®, soprattutto quando prolungata a lungo nel tempo, potrebbe esporre il paziente al rischio di reazioni avverse locali quali rossore, bruciore, prurito, dermatite, atrofia, ipertricosi, atrofia cutanea e rash.
Fortunatamente più rare sono le reazioni avverse a carattere sistemico.

 
 Noleggiamo i seguenti articoli:
 
Letti ortopedici, Sponde ribaltabili, Asta solleva malato, Carrozzine fisse, Carrozzine pieghevoli per adulti, Carrozzine pieghevoli da bambini, Deambulatori, Montascale, Stampelle, Magnetoterapia, 
Ultrasuoni, Tiralatte,
Bilance pesa neonati
Cyclette, Sollevatori idraulici, Aerosol, Asta porta flebo.
 
CHIEDI INFORMAZIONI

FARMACIA TOLSTOJ  VIA TOLSTOI 17 20146 MILANO P.IVA 09278610969
  Site Map