Forma organica ed inorganica del Germanio

Il Germanio nella sua forma inorganica è presente nel terreno, nelle rocce, nel carbone, insieme con altri minerali da cui può essere estratto e trasformato industrialmente in Germanio organico. In campo terapeutico deve essere utilizzato soltanto Germanio organico ad altissimo grado di purezza, quasi totalmente esente da metalli pesanti (Pb,As,Hg,Cd), che devono essere presenti solo in quantità ininfluenti e ben definite (<0.1 ppm); inoltre non deve esserci traccia d’ossido di Germanio (GeO2). Il Germanio inorganico è tossico per le cellule renali.

Presenza in natura del Germanio organico

Il Germanio in forma organica è contenuto nell'Allium sativum, nell'Allium cepa, nel Panax ginseng, e in alcuni funghi orientali (Ganoderma lucidum, Grifola frondosa; vedi cap. 4.h.).

Proprietà immuno-stimolanti del Germanio organico

La proprietà più importante si estrinseca nella stimolazione del sistema immunitario. In particolare, per quanto riguarda i Natural Killer, l’aumento della capacità citolitica inizia già dal secondo giorno, raggiungendo il picco nel quarto giorno, esaurendosi infine in una settimana dall’ultima somministrazione; si assiste ad un incremento del 30% della citolisi, rispetto a gruppi di controllo trattati con placebo. Gli studi riguardanti l’attività anti-tumorale del Germanio hanno anche dimostrato il ruolo che esso ricopre nell’attivazione dei linfociti T, dei macrofagi, delle linfochine e del Gamma Interferon: il Germanio stimola i linfociti T a produrre linfochine, MIF (Fattore di Inibizione della Migrazione), MAF (Fattore di Attivazione dei Macrofagi), fattori chemiotattici, CSF (Fattore Stimolante le Colonie), linfotossine. La Cascata Immunitaria susseguente determina infine l'attivazione anche dei macrofagi che partecipano alla lisi delle cellule tumorali in rapporto effettivo efficace di 1: 1, analogamente ai Linfociti T citotossici, Natural Killer e Killer. Non dimostrato invece un'attivazione anche dei granulociti, per i quali è nota invece la più difficile capacità di attivazione anti-tumorale, che richiede un rapporto di forze tra granulociti e cellula tumorale pari a circa 40: 1.

Proprietà anti-ossidante del Germanio organico

L'azione specifica del Germanio 132 è a livello biochimico, poiché rende disponibile l'Ossigeno alla cellula, con implicazioni importanti, quindi, per diverse patologie umane, incluso il Cancro. Tra queste, gran parte delle patologie degenerative, del ricambio, o da cause carenziali. In particolare, la sua caratteristica biochimica è quella di agire come semi-conduttore nei processi di trasporto degli elettroni all'interno della cellula, consentendo così la formazione di ATP con produzione finale di sostanze molecolari non tossiche (Acqua); importante è anche la sua azione anti-ossidante nei confronti della Cisteina.

La respirazione cellulare fa riferimento ai processi catabolici attraverso i quali i carburanti alimentari, come ad esempio il Glucosio, vengono scomposti all'interno delle cellule, rilasciando energia che viene catturata per formare Adenosin-Tri-Fosfato (ATP, energia cellulare). Con il Germanio organico ha luogo una reazione esotermica che fornisce Ossigeno e Idrogeno alle singole cellule dell'organismo. Il flusso stabile e continuo di Ossigeno e di Idrogeno verso tutte le parti dell'organismo agevola e potenzia l'ossidazione e la riduzione all'interno delle cellule: l'ossidazione avviene o con l'acquisto di Ossigeno, o con la perdita di Idrogeno.

Qualsiasi reazione che crei energia all'interno della cellula è una reazione ossidante.

L'ossidazione può avvenire in due modi:

1) combinazione dell'Ossigeno con altri elementi;

2) rimozione di atomi d'Idrogeno dai composti.

In sostanza, l'ossidazione del carburante alimentare è la rimozione graduale di coppie di atomi d'Idrogeno dalle molecole di supporto, poiché quando le coppie di atomi d'Idrogeno vengono rimosse, esse si portano dietro anche le loro coppie di elettroni. In tal modo, l'ossidazione del Glucosio nel ciclo di Krebs avviene con la rimozione graduale di atomi d'Idrogeno.

Laddove una sostanza perde elettroni, venendo così ossidata e perdendo energia, c'è un'altra sostanza che li acquista venendo così ridotta, cioè acquisendo energia.

Gli atomi d'Idrogeno rimossi vengono inviati alla Catena di Trasporto degli Elettroni, che converte l'energia ricavata dall'Ossigeno per trasportare gli elettroni lungo tutta la Catena.

Infine, gli atomi d'Idrogeno rimossi si combinano con l'Ossigeno molecolare (creando Acqua), e l'energia che ne consegue viene liberata come ATP, a disposizione quindi della cellula.

Le cellule immunitarie, come i delicatissimi linfociti, acquistano così una capacità energetica sufficiente al proprio compito di operare anche in ambiente ipossico come il tessuto neoplastico, notoriamente caratterizzato da elevata Pressione di Fluido Interstiziale (H.-I.F.P). Viceversa, le cellule cancerose, ossidate sia a causa della rimozione d'Idrogeno che dalle reazioni molecolari endocellulari con l'Ossigeno, entrambe indotte dalla presenza di Germanio organico, risultano essere più esposte a fenomeni di Apoptosi o di Pseudo-Apoptosi, essendo deficitarie dei complessi enzimatici di riparazione endo-nucleari del proprio DNA, caratteristici invece delle normali cellule non degenerate in senso neoplastico.

Proprietà anti-ischemica del Germanio organico

Agisce come elettro-nutriente negli stati di ipossia, frequente in tutte le patologie croniche da degenerazione, come quelle cardio-vascolari, neuro-vascolari, o del metabolismo in genere. Il Germanio organico stimola la capacità di aumentare la disponibilità di ossigeno per le cellule e favorisce l'eliminazione degli elettroni spaiati. Quest'ultimo fatto lo rende particolarmente prezioso in situazioni d'ischemia acuta (Infarto miocardico, Ictus, asfissia da monossido di Carbonio).

Modifica di parametri biochimici e funzionali dell'organismo indotti dal Germanio organico

Gli effetti catalitici sull'utilizzo dell'ossigeno si evidenziano nella rinormalizzazione dei parametri biochimici e funzionali dell'organismo in un tempo-finestra variabile da 4 a 6 settimane:

1) Regolarizzazione della pressione parziale di anidride carbonica nel sangue.

2) Regolarizzazione dei valori del Glucosio ematico, soprattutto in pazienti diabetici.

3) Diminuzione dei Trigliceridi.

4) Regolarizzazione del Colesterolo totale con aumento del rapporto HDL/LDL.

5) Normalizzazione della Bilirubina.

6) Normalizzazione dell'acido urico.

7) Regolarizzazione Na / K, Ca / Mg.

8) Aumento dell'Emoglobina.

9) Riequilibrio linfocitario in malattie infettive croniche (HIV / AIDS).

10) Protezione da danni ossidativi indotti sul DNA da radiazioni ionizzanti.

Proprietà anti-amiloidosi del Germanio organico

L’amiloidosi è spesso indotta da Chemio-Terapia e Radio-Terapia.

Il Germanio protegge dall’accumulo di sostanza amiloide, processo generato da uno sbilanciamento nel catabolismo delle proteine e spesso associato agli stati infiammatori cronici.

Proprietà analgesica del Germanio organico

Il Germanio organico esplica effetti analgesici, agendo come neuro-modulatore. Ciò avviene attraverso l’inibizione di enzimi (peptidasi come la Aminopeptidasi, la Carbossipeptidasi, la dipeptidil-Aminopeptidasi e la dipeptidil-Carbossipeptidasi (note anche con il nome di Enkefalinasi B ed A) che degradano le Endorfine.

Nota: poiché il Germanio organico è raro da trovare in natura, ed estremamente costoso, si ritiene utile la seguente proposta: utilizzare Germanio inorganico (meno costoso di quello organico) in colture di piante ad elevata capacità di uptake di minerali-traccia, in particolare, sempre secondo l'autore del presente lavoro, si potrebbe proporre la coltivazione dell' Equisetum arvense, della Medicago sativa, o della stessa Aloe arborescens


 

Germanio organico

Il Germanio Organico (Ge 132 o Betacarboxyethylgermanium Sesquioxidum) è un minerale traccia, un composto organometallico del germanio scoperto dal Dr Kazuhiko Asai nel 1945 e sintetizzato il primo Germanio Organico verso la fine degli anni 60 (2967), i cui effetti positivi sono ormai molto noti e studiati. Nel suo libro, "Miracle Cure: Organic germanium" descrisse gli esperimenti eseguiti utilizzando un composto organico del germanio, il Ge-132.

Ora il Dr. Asai è a capo della "Asai Germanium Clinic" riuscendo a trattare molte patologie col solo utilizzo del germanio.

Proprietà del germanio organico

Proprietà immuno-stimolanti

Il Germanio Organico stimola il nostro sistema immunitario in modo diretto e concreto e in particolare per quanto riguarda le cellule Natural Killer e lĄŻaumento della capacità citolitica (30% in più rispetto al gruppo di controllo trattati con placebo); molti studi hanno anche constatato il ruolo che esso ricopre nellĄŻattivazione dei linfociti T, dei macrofagi, delle linfochine e del Gamma Interferon.

Proprietà anti-ossidante

EĄŻ probabilmente la proprietà principe del Germanio 132 che, in questo caso avviene proprio a livello biochimico: questa caratteristica rende disponibile lĄŻossigeno alla cellula, aumentandone la riserva nel corpo e quindi abbassandone il bisogno; si può vivere qualche giorno senza acqua, qualche settimana senza cibo, ma solo pochi minuti senza ossigeno; una carenza di ossigeno come la viviamo quotidianamente oggi è sicuramente fonte di grande stress per il nostro corpo. Ricordiamo anche la sua importante azione anti-ossidante nei confronti della Cisteina.

Proprietà anti-ischemica

Agisce come elettro-nutriente negli stati di ipossia, frequente in tutte le patologie croniche da degenerazione, come quelle cardio-vascolari, neuro-vascolari, o del metabolismo in genere. Il Germanio organico stimola la capacità di aumentare la disponibilità di ossigeno per le cellule e favorisce lĄŻeliminazione degli elettroni spaiati. QuestĄŻultimo fatto lo rende particolarmente prezioso in situazioni dĄŻischemia acuta (Infarto miocardico, Ictus, asfissia da monossido di Carbonio).

Eliminazione dei metalli tossici

Il Germanio organico favorisce anche la rimozione dellĄŻeccesso di metalli tossici presenti nel corpo del corpo come il piombo, il cadmio ed il mercurio, contrastando anche gli effetti delle radiazioni ionizzanti.

Gli effetti benefici sulle malattie

Moltissimi studi clinici condotti dimostrano che:

migliora le condizioni dellĄŻartrite reumatoide;

migliora il sistema immunitario grazie alla sua capacità di aumentare il trasporto di ossigeno (anche in caso di infezioni virali);

aiuta a combattere la candidosi;

a livello ematico abbassa il livelli di glucosio nel sangue, dei trigliceridi, migliorando anche il rapporto del colesterolo HDL e LDL e aumentando lĄŻemoglobina;

è dĄŻaiuto in caso di ischemie e infarti;

molti articoli sono stati scritti riguardo al Germanio Organico e le sue proprietà di combattere anche allergie, immunodeficienze, ipertensione e cancro.

Riguardo questo ultimo punto la questione non è ancora chiara, non viene confermato o smentito niente come di routine, ma si possono trovare studi e ricerche su internet che confermano i molti effetti benefici: aumento di interferone gamma, attivazione di macrofagi, cellule natural killer e granulociti, aumento di emoglobina, diminuzioni dei leucociti, migliorata attività immunomodulatoria dei linfociti B e T, fattori chemiotattici.

Il Germanio organico è considerato una delle sostanze più sicure dal punto di vista della tossicità ed effetti collaterali anche ad alte dosi (10 g/giorno).

Presunti effetti nocivi del Germanio

In molti paesi e su molti siti si trovano pareri discordanti riguardo al Germanio, ma da quanto riportano gli studi Giapponesi lĄŻelemento con un alto grado di tossicità è il germanio inorganico, la cui commercializzazione è vietata.

Bisogna stare molto attenti al Germanio che viene venduto, in quanto quello inorganico (di origine minerale) può provocare disfunzioni a livello renale ed epatico (in particolare i sali citrati lattati).

Non sembrano essere effetti negativi nellĄŻassunzione di Germanio organico anche in pastiglie: in Giappone viene liberamente venduto come alimento.

Dove lo si può trovare

Prodotti in commercio

Il Germanio Organico Ge132 può venire somministrato per via endovenosa oppure oralmente.

Prima di correre in erboristeria o farmacia a comperarne un flacone, bisogna sapere che nella sua forma naturale questa sostanza è tossica, così come nei suoi composti salini. Non si deve quindi cercare lĄŻelemento puro, bensì un suo composto, il già menzionato G-132, inventato e sviluppato dal dott. Asai.

Fuori dal Giappone (nazione-leader su tale elemento chimico), poche linee aziendali europee e americane hanno iniziato a proporre farmaci a base di Germanio organico. Bisogna principalmente porre attenzione alla quantità di Germanio organico contenuto per essere sicuri che la dose terapeutica sia esatta (in genere almeno 150 milligrammi al giorno, per un paziente con un peso di 65-70 kg circa).

Per sapere le dosi esatte e migliori per ogni caso è dĄŻobbligo essere consigliati da un professionista.

Negli alimenti

Studiando ed esaminando diverse piante famose per il loro meraviglioso valore nutrizionale si è scoperto come queste contengano Germanio Organico, Ge 132: possiamo parlare di aglio, clorella, ginseng, crescione dĄŻacqua, funghi, funghi shiitake, funghi Reishi, cipolle, broccoli, orzo perlato, molte qualità di semi, vari tipi di aloe tra cui lĄŻaloe vera, glicine e suma.

Germanio Sesquiossido, o tecnicamente, Bis-Beta Carboxietil Germanio, o più semplicemente, Germanio 132.

Il Ge-132 o Germanio Organico, nella forma di sesquiossido (GeCH©üCH©üCOOH)©üO©ę, è un elemento raro e derivato da funghi e vegetali, ha forma cristallina con struttura reticolare formata da un ponte Ge-O-Ge, e parzialmente solubile in acqua. Ha azione antiossidante e antiproliferativa, dando ottimi risultati su patologie importanti come lĄŻartrite reumatoide, allergie alimentari, ipercolesterolemia, candida, e alcuni tipi di cancro.

Il primo studioso che lo ha sintetizzato verso la fine degli anni Ąź60, è il Dr. Kazuhiko Asai dellĄŻUniversità Tohoku, Sendai, in Giappone, analizzando la composizione del fungo Reishi (Ganoderma Lucidum), tradizionalmente considerato il fungo di lunga vita, ricchissimo di Germanio.

Non va confuso con il Germanio Inorganico (di origine minerale), che ha dato in passato innumerevoli problemi

Gli alimenti che lo contengono naturalmente sono: Fungo Reishi, Fungo Shiitake, Aglio, Funghi in genere, Broccoli, Cipolla, Aloe Vera, Ginseng, Semi, Latticini, Crescione dĄŻacqua, Orzo perlato. Da noi, è lĄŻAglio a contenere più Ge-132 in assoluto.

Azione

Il Ge-132 agisce come:

-attivatore del sistema immunitario, funzione principale di questo elemento;

-trasportatore di molecole di O©ü, in tessuti e cellule;

-depuratore di radicali liberi.

Si accoppia agli elettroni derivanti dalla rottura di legami carbonio-idrogeno, rendendo disponibile lĄŻossigeno alle cellule e favorendo lĄŻeliminazione degli elettroni spaiati. Aiuta le cellule immunitarie, fornendo ATP e ossigeno. Ha azione neuro modulante, analgesica, per inibizione degli enzimi che degradano le endorfine. Protegge anche dallĄŻaccumulo di sostanza amiloide.

Meccanismo dĄŻazione

A quanto sembra, lĄŻattività antiproliferativa è dovuta alla sua azione di stimolatore del sistema immunitario, stimolando le cellule natural killer (NK), i linfociti T citotossici, e la produzione di interferone. La sua azione immunostimolante si attua innanzitutto con lĄŻaumento dei livelli di interferone gamma, con il picco dopo 24 ore dalla somministrazione orale, ed è direttamente proporzionale al dosaggio. Il dato interessante e che lĄŻinterferone gamma indotto dal germanio è simile a quello prodotto dal corpo umano, con azione antivirale. Attiva le cellule NK e potenzia lĄŻattività e il numero dei macrofagi. QuestĄŻultimo meccanismo è stato dimostrato in vivo su cavie con cancro inoculato con cellule FM3, dando una sopravvivenza superiore del 50%. Ma anche con cellule cancerogene di polmone e di adenocarcinoma tipo Walker, dando risultati incoraggianti sullĄŻinibizione del tumore originale e delle metastasi.

Inoltre, il Ge-132 aumenta lĄŻossigenazione a livello tissutale, la produzione di anticorpi IgG e IgM e migliora il controllo sul dolore.

È assorbito a livello del duodeno e non importa se si somministra prima o dopo i pasti. La sua concentrazione ematica trova il suo picco dopo circa 3 ore dalla somministrazione, distribuendosi con densità maggiormente nella tiroide. Dopo circa 4 ore il picco si dimezza della metà, trovando valori di Ge-132 nei reni e nella vescica. Si trovano sue quantità nei reni, nel pancreas, nella prostata e nei testicoli tra le 6 e le 12 ore dalla somministrazione. Il 100% del germanio viene eliminato dopo 24 ore dalla somministrazione, mentre nelle prime 3 ore viene espulso a livello renale e in parte attraverso le feci. Non lascia residui nemmeno dopo un anno dal suo utilizzo.

Precauzioni

Evitare lĄŻassunzione da parte dei bambini, in gravidanza e allattamento, persone con problemi renali (ma non è stato associato a nessuna complicazione renale), o in abbinamento a farmaci nefrotossici.

Effetti secondari e tossicità

Potrebbe dare nausea, diarrea ed eruzioni cutanee.

Risulta utile come:

-protettivo nei casi di ipossia

-eliminatore dei metalli pesanti

-aiuto nelle patologie respiratorie

-regolatore del sistema immunitario

-miglioratore dellĄŻossigenazione cerebrale e dei tessuti (utile nello sport)

-attivatore dellĄŻinterferone

-antiossidante

E nel caso di: acufeni, vertigini, arteriosclerosi, demenza senile, sindrome di Alzheimer, herpes zoster, immunodeficienza, infezioni virali, infiammazioni.


 
 Noleggiamo i seguenti articoli:
 
Letti ortopedici, Sponde ribaltabili, Asta solleva malato, Carrozzine fisse, Carrozzine pieghevoli per adulti, Carrozzine pieghevoli da bambini, Deambulatori, Montascale, Stampelle, Magnetoterapia, 
Ultrasuoni, Tiralatte,
Bilance pesa neonati
Cyclette, Sollevatori idraulici, Aerosol, Asta porta flebo.
 
CHIEDI INFORMAZIONI

FARMACIA TOLSTOJ  VIA TOLSTOI 17 20146 MILANO P.IVA 09278610969
  Site Map